Sessualità e spiritualità

Slow Sex

"Fare l'amore, si dice, non è qualcosa che s'impara: bisogna lasciar parlare la natura. 
E non c'è dubbio, per procreare basta". Elisa Brune

Presentazione

La sessualità è espressione fondamentale dell'essere umano, è un fenomeno complesso che prende in considerazione diversi aspetti; psicologici, biologici e culturali.
Viviamo in una società di prestazioni, soggetti del fare piuttosto che dell'essere. In quasi ogni ambito della nostra vita viviamo la spinta nel dover produrre, sentiamo il bisogno di avere il controllo su tutto e questo purtroppo accade anche alla sfera sessuale. Questo atteggiamento ci porta lontano dalla vera presenza, dall’essere che costituisce la base della sessualità. L'ansia da prestazione ci porta via dall'essere.
Slow Sex rappresenta una pratica per coppie contemporanee, le sue radici provengono dall’oriente, da antiche tradizioni spirituali come il Tantra dall’India e il Tao dalla Cina. Presenta una “cura” contro la malattia della velocità, pari al movimento Slow Food che ha voluto riportare il gusto, prendersi il tempo e il piacere nel mangiare.
La sessualità va vista come una manifestazione della totalità della psiche e la spiritualità ne è un aspetto importante.
Durante il seminario rifletteremo sul tema sessualità e spiritualità, verrà presentato un approccio che ci aiuta ad esplorare una sessualità che include la dimensione spirituale.
Non tratteremo la sessualità dal punto di vista patologico.
 
A chi è rivolto

A tutti coloro che sono interessati al tema. La teoria e gli strumenti utilizzati all'interno del corso possono essere utili anche a professionisti che lavorano nell'ambito della relazione d'aiuto.

Obiettivi e contenuti
  • riflettere sulla propria sessualità e sul modo in cui viene influenzata dai condizionamenti sociali
  • (ri) scoprire la dimensione spirituale nella sessualità
  • conoscere gli strumenti e le chiavi che favoriscono una sessualità più consapevole che permettono di mantenere vivo l’eros all'interno della coppia
  • prendere coscienza dell’importanza della relazione con se stessi
  • affrontare il tema della sessualità con maggiore consapevolezza e comprensione, utile sia in ambito personale che professionale
Modalità di lavoro

Le parti teoriche saranno intercalate a momenti esperienziali. Saranno utilizzati strumenti vari, quali ad es. spezzoni di film, che faranno da stimolo per riflessioni e condivisioni, esercizi di visualizzazione, lavori individuali, a coppie e di gruppo.

Data: 11.02.2017
Orario: 8.30 -12.30, 13.45-18.00
Luogo: Centro LeAli, viale Officina 8, 6501 Bellinzona
Quota di partecipazione: CHF 140 (compreso caffé, thé e biscotti), da versare direttamente sul luogo
Relatori

Marika Bachmann
Alba Deiana Ricciardelli
Cristina Mauri
Counsellor presso il Centro LeAli a Bellinzona
Membri dell’Associazione Svizzera di Consulenza SGfB
Specializzazione in counselling transpersonale

Il corso si svolgerà con una partecipazione minima di 8 partecipanti sino un massimo di 12.

Su richiesta verrà rilasciato un attestato di partecipazione.