Cosa è il Counselling

Il Counselling è uno strumento di affiancamento basato sul colloquio; offre a persone in momentanea difficoltà uno spazio di attenzione e ascolto senza giudizio, in un contesto di massima discrezione.
 Attraverso domande mirate, il counsellor permette al cliente di fare chiarezza in una situazione confusa e di scoprire nuovi punti di vista. Aiuta la persona a scomporre i vari aspetti dello stato che genera preoccupazione e ad attivare le proprie risorse per far fronte a una data condizione di difficoltà. È un intervento breve, che si concentra sul “qui e ora”.

Se vuoi approfondire consulta il sito dell’Istituto di Formazione per la Comunicazione Specialistica (www.ifcos.ch)
Puoi anche ascoltare l'intervista con i counsellor del Centro LeAli cliccando quì

Cosa fa il counsellor

Il counsellor è una persona che aiuta ad aiutarsi.

  • Aiuta a mettere ordine in una situazione problematica
  • Aiuta a definire obiettivi concreti e raggiungibili
  • Aiuta a analizzare soluzioni già tentate e individuare nuove strategie o soluzioni
  • Permette di accrescere la consapevolezza di sé e delle proprie strategie relazionali
  • Offre uno spazio di ascolto attento, privo di giudizio in un contesto di massima discrezione

Il counsellor è un professionista e per diventarlo ha seguito una specifica formazione. 
Il counsellor si basa su regole etiche e deontologiche come la riservatezza e il dovere alla cura.


A chi può essere utile

A persone singole, coppie, famiglie o gruppi che stanno vivendo un momento di difficoltà.

Quando è utile

E’ utile nei momenti di difficoltà sul lavoro, in famiglia, a scuola, nelle relazioni affettive, durante le fasi di passaggio esistenziali, quando la vita ci mette a dura prova e non sappiamo più cosa fare e a chi rivolgerci.

Esempi

Per darti un’idea di situazioni di vita che possono spingere una persona a rivolgersi a un counsellor professionale ecco un paio di esempi: 

Lavoro negli USA

Ho ricevuto una fantastica proposta di lavoro negli USA, la mia famiglia dovrebbe seguirmi. Mia moglie non ha problemi perché non lavora, ma i miei ragazzi sono all’università e non possono cambiare. Vorrei tanto perché è un’occasione unica, ma mi sembra di tradire i miei figli. Non so cosa fare.

Figlio e spinelli

Ho trovato uno spinello in camera di mio figlio che ha solo 16 anni, non so come gestire la situazione, non voglio che pensi che lo controllo, che non ho fiducia in lui. Ho paura che finisca in un brutto giro. È da un po’ di tempo che io e mio figlio ci parliamo poco.

Mia madre è anziana

Mia madre è anziana e non può più stare in casa da sola. Se accettasse il ricovero in una casa per anziani sarebbe assistita e io sarei molto più tranquillo. Non ho mai avuto il coraggio di affrontare l’argomento, semplicemente non trovo le parole. Mi sento un figlio indegno.

Separazione e figlio

Io e mia moglie siamo separati da 2 anni. Da qualche mese ho trovato una nuova compagna ma mia moglie non lo accetta. So che parla male di me a nostro figlio Mattia di 9 anni. Io ho diritto a rifarmi una vita, ma ho paura che non mi faccia più vedere nostro figlio. Non so cosa fare.

Ho tutto, ma…

Ho tutto: un lavoro, una famiglia, la salute, ma mi sento giù di giri. Non capisco perché. Con i miei famigliari non riesco a parlarne, perché mi dicono di non preoccuparmi, che passerà. Forse hanno ragione.